INFORMACALCIO

Cronaca partita

  • LAVENA TRESIANA - FULCRO TRAVEDONA MONATE

    1 - 2


LAVENA TRESIANA PRESTAZIONE...A TRE CILINDRI

29/11/2015

Info:

Campionato: TERZA CATEGORIA - VARESE Gir. B
Giornata: A11
Ora: 14:30


Arbitro:

Arbitro: Filippo CORTELLARI
Provenienza Arbitro: VARESE
Voto Arbitro: 7

Formazioni e tabellini:

Formazione casa: LAVENA TRESIANA Esposito 6 ; Ghiringhelli 6 (24’ st Petito 6 ) –Menotti 6 ; Gentile 6 – Ponzetta F. 6 -Zullo 6 ; Valmaggia 6 El Fatni 6 – Shala 6 (40’ st Stefani 6 ) –Cugnetto 6 (15’ st De Vittorio 6 ) – De Marchi 6 (36’ st Civitillo 6 )*** A disposizione: Manfreda*** Allenatore TANSINI M.

Formazione fuori: FULCRO TRAVEDONA: Milano 6,5; Mozzoni U. 6,5 (40’ st Minaldi 6) ; Piscia 6,5 (6’ st Spaltro 7) – Colaci 6,5 - Villa 6,5 ; Stile 6 (17’ st Altini 6) Tauobi 6.5 – Roveto 6,5 ( 18’ st Lago 6,5) – Montagna 7 –Paleari 7 ***A disposizione: Sahnane.*** Allenatore: MOZZONI O.

Ammoniti: DE MARCHI (LT)
SHALA (LT)
MONTAGNA (FT)

Espulsi: 0
Marcatori: 2° Tempo: all’ 11’ SHALA A. (LT) - 22’ PALEARI (FT) al 34’ LAGO (FT)

Cronaca: LAVENA TRESIANA PRESTAZIONE...A TRE CILINDRI

Un Travedona energico con cuore e pressing mette l’intensitŕ giusta per creare difficoltŕ alla formazione tresiana. Nel primo tempo due conclusioni di Paleari creano brividi attraversando lo specchio della porta, i padroni di casa rispondono con Valmaggia e De Marchi, ma Milano non si fa sorprendere. Nella ripresa all’11’ Shala con un preciso pallonetto illude l’undici di casa. Subito dopo manca il raddoppio Cugnetto ed implacabile scatta la legge del “goal sbagliato, goal subito” Al 22’ gran punizione di Paleari con palla che colpisce la convergenza dei pali e sul rimbalzo carambola sulla gamba del portiere Esposito finendo beffardamente in porta. Il pareggio č benzina super per gli ospiti, mentre la Lavena Tresiana viaggia ormai a tre cilindri, anche perchč la difesa travedonese si batte con ordine e determinazione. Comunque al 31’ c’č ancora un’occasionissima: Valmaggia su punizione innesca in area De Vittorio, che in diagonale manca un non difficile bersaglio. Implacabile il contrappasso per i locali: al 34’ una insistita azione d’attacco dei giallo-neri viene conclusa in mischia da Lago con un tiro radente che incoccia la base del palo terminando in rete. C’č ancora una traversa di Montagna nel finale. Poi festa travedonese.

Link