INFORMACALCIO

Cronaca partita

  • LAVENA TRESIANA - CASBENO VARESE

    0 - 0


LA L.TRESIANA TORNA A GALLA CON DETERMINAZIONE FRENATO (0 - 0) IL CASBENO

30/04/2017

Info:

Campionato: SECONDA CATEGORIA - VARESE Gir. Z
Giornata: R15
Ora: 15.30


Arbitro:

Arbitro: Gianluca TENTI
Voto Arbitro:

Formazioni e tabellini:

Formazione casa: LAVENA TRESIANA: Bragoni 7.; Colozzi 7 – Canazza 7; Spina 7 – Zullo7 -Monti 7; Valnaggia 7 - El Fatni s.v. (7’pt Maestrani F.7) Shala 7 ( 11’ st Rocca 7)
– De Giacco 7 – Petito 7 (27’ De Marchi 7). ***A disposizione: Maestrani R. – Ponzetta - Lancine –*** Allenatore: TANSINI Moreno

Formazione fuori: CASBENO: Ruga 7; Spitaleri 6,5 – Manfredelli 6,5. ( 21’ st Federico 6,5);Galluzzo 7 –Mazzotta 7– Ginepro 7; Palamara 7 – Aresi 7 – Robustellini 7– Gaudio 7 Fracasso 7 *** A disposizione: Tamborini – Romano– Bianco– Secco – Castiglioni - Chiurato. ***Allenatore: BELVISI Carlo

Ammoniti: CASBENO: Gaudio Loris
Espulsi: nessuno
Marcatori: 0

Cronaca: LA L.TRESIANA TORNA A GALLA CON DETERMINAZIONE FRENATO (0 - 0) IL CASBENO

Lavena Tresiana e Casbeno ai ferri corti con motivazioni opposte. I tresiani alla ricerca del punto, che scaccia i cattivi pensieri di un eventuale play-out pieno di incognite. I varesini puntavano al
risultato pieno per legittimare il secondo posto in classifica, che avrebbe dato notevoli vantaggi nella disputa dei play-off. Alla fine la squadra di confine ha ampiamente meritato il pareggio con qualche rimpianto per un calcio di rigore di Shala,calciato debolmente e neutralizzato dall’ ottimo Ruga.
Nei primi 30’ di gioco formazione ospite contratta ed iniziative dei locali che al 5’ su preciso calcio d’angolo di De Giacco innescano un insidioso colpo di testa di Spina in gran spolvero. Al 7’ Il capitano dei locali El Fatni si infortuna (e non č una perdita da poco), sostituito da Maestrani. Al 19’ Petito da una trentina di metri con tiro al volo manca la porta sguarnita per un’ uscita avventurosa di Ruga. E al 30’ una incisiva fuga di Palamara da destra con cross in zona sguarnita non viene sfruttata da Gaudio.
Nella ripresa occasioni da entrambe le parti. Dopo l’episodio del rigore parato, l’ingresso di Rocca vivacizza l’attacco con tre conclusioni dello stesso, e degli attivissimi Valmaggia e De
Giacco,neutralizzate con bravura dal portiere ospite. Nel finale i varesini forzano i tempi di gioco, rompono gli indugi e impegnano duramente Bragoni con Fracasso, Robustellini e Gaudio,
ma rischiano altrettanti contropiede ad opera di Rocca e dell’inesauribile Zullo..
In conclusione sugli scudi la retroguardia dei tresiani che ha imbrigliato il temuto attacco ospite e con il rientro dell’infortunato Monti, con Colozzi e Canazza in gran condizione, č ritornata ai livelli
di impenetrabilitŕ del girone di andata.
.Gli ospiti hanno confermato il buon impianto collettivo che li ha portati a posizione di vertice nella classifica, ma hanno forse peccato di iniziative nei primi 45', muovendosi con spericolatezza (ma con notevoli rischi) solo nel quarto d'ora finale. Alla fine sono i lacuali di Ponte Tresa a festeggiare, avendo raggiunto l'obbiettivo prefissato con una prestazione di rilievo, che mancava da un po' di tempo.


Link